UBI maior, BPEL cessat...

Leggevo poco fa un'agenzia che riportava la sostituzione delle vecchie insegne di Banca Etruria, con le nuove di Ubi Banca, acquirente della ex Banca Mutua Popolare Aretina, nata nel lontano 1882 ed ingloriosamente finita come purtroppo tutti sanno, trascinandosi dietro inspiegabili verità, solari bugie, soldi altrui, risparmi di vite lavorate, vergogne pubbliche e private,facce toste ed altre facce provviste di maschere.

Quindi basta cambiare nome e cognome per ridare lustro ad una realtà infangata?

No, perché guardandomi intorno mi rendo conto che spuntano come funghi queste situazioni, per le quali è uso e costume acquisito far passare tempo e poi far passare altro tempo,fin quando tutto sbolle e finisce nel dimenticatoio; chi ci ha rimesso peggio per lui, chi ci ha guadagnato viene classificato a volpe di 1° livello. Non mi pare equo, giusto, morale ne' tanto meno legale applicare la legge primordiale di cui sopra; UBI Maior Minor Cessat significa che il minore soccombe al maggiore, come la fisica forse ci vuol far intendere, ad esempio sono dell'opinione che molti Minor insieme potrebbero fare pari e patta col prepotente Maior e far sentire le loro ragioni, sempre che venisse loro permesso ... O volete forse farmi credere che Agenore Filippotti (nome di fantasia) di anni 83 residente in provincia, pensionato, ex agricoltore un bel giorno si reca alla Filiale e chiede all'addetto di investire tutti i suoi risparmi in polizze ad altissimo rischio, perché la pensione è bassa e non arriva a fine mese? E magari volete anche farmi credere che la sede centrale era all'oscuro di queste azioni quantomeno avventate perpetrate dalle filiali, azioni che hanno poi portato al fallimento dell'istituto ? Lo so, faccio troppe domande e congetture sopra un problema economico-bancario-territoriale-politico- che non è al mio livello, in fondo sono un operaio, apolitico. Per parlare di queste cose uno dovrebbe almeno avere ... che so ... 300.000 € , i quali gli permetterebbero di conoscere il funzionamento del sistema bancario, il risparmio, gli investimenti ... io ho il conto in rosso carminio metallizzato da sempre e oso spingermi in congetture tese a smascherare supposte truffe ai danni dei risparmiatori ... certo , oso, in quanto cogito e cogitare su quanto è successo mi da' repellenza, mi irrita profondamente cogitare che delle persone anziane e magari malate, abbiano perso tutto per la "lungimiranza di crescita" di un istituto o di chi lo dirigeva a capocchia. Non ce lo vedo proprio il Sig. Agenore farsi infinocchiare spontaneamente dai giovani venditori di fumo in cravatta ed Iphone. Da noi usava il detto" Contadino, scarpe grosse e cervello fino" e tanto basta. Non mi ci vedo come cliente di UBI anche se avessi quei trecentomila euro e non ci vedo neanche gli ex "investitori" di minor cessat.Tralascio nomi,cognomi,di persone eccellenti che gravitano intorno alla faccenda tanto li conoscono tutti anche se fanno finta del contrario e poi credo che a loro non interessi il mio pensiero ... magari potrebbero sporgere querela da Maior quali sono.

Olinto Gherardi

0 commenti alla notizia
Redazione, 17/06/2017 00:00:00

Olinto Gherardi (1956)

Operaio – Scrittore - Apolitico – 21 anni nel Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro dall’avvento del Dott. Piero Gennaioli - Scrittore di poesie - Due pubblicazioni nel 2013(Lo Sbandieratore di Emozioni) e 2015 (All’ombra della Torre) con lo pseudonimo di Uguccione de’ Fiaschi – Collabora alla mostra fotografica di Francesca & Angelo Petruzzi, ManiAnime del Borgo 2016 – Attenzione rivolta al territorio, al Borgo ed al suo patrimonio artistico; diretto e chiaro nell’esposizione del pensiero critico, ma costruttivo. Fotografo amatoriale per hobby-Calcio e Pallavolo gli sports seguiti in prevalenza.  redazione@saturnonotizie.it

Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.

Lascia il tuo commento

Per vedere il tuo commento pubblicato dovrai validarlo.
Riceverai quindi una mail con un link per validare il commento.

Attenzione: tutti i campi sono obbligatori!

Nome
E-mail pubblica
Il tuo commento
Consenso alla privacy Accetto NON Accetto
Consenso a ricevere
comunicazioni commerciali
Accetto NON Accetto







Scrivi tu il primo commento!