Sigaretta elettronica si, sigaretta elettronica no: utile per smettere di fumare?

E’ un po’ la moda del momento, seppure il mercato delle sigarette tradizionali non perde quote

La possiamo definire come la moda del momento: quella della sigaretta elettronica. Tutti i fumatori almeno una volta si sono recati in un negozio per provarla, talvolta anche acquistata e utilizzata per un periodo breve o lungo che sia. C'è un business dietro, questo è chiaro, dove anche le multinazionali hanno iniziato a mettere in commercio prodotti di questo genere. La sigaretta elettronica viene utilizzata come ausilio per abbandonare l'abitudine quotidiana del fumo. In Italia uno studio ha rilevato che un adulto su dieci, chiaramente tra quelli che hanno intenzione di smettere di fumare, lo fa utilizzando proprio la sigaretta elettronica: ciò significa che è oramai tramontato il discorso della gomma da masticare, oppure il cerotto da applicare direttamente sulla pelle. Tuttavia, la probabilità di successo è minore tra chi tenta di smettere usando la e-cig (8%) rispetto a chi usa i metodi tradizionali (15%) e non è troppo diversa dalla probabilità di cessazione di chi tenta di smettere da solo, ovvero senza ausili (9%). Questi, sono i dati che vengono riportati da uno studio della prestigiosa rivista "Preventive Medicine", coordinato dall'Istituto superiore di sanità a partire dai dati della sorveglianza "PASSI". Ricordiamo, facendo alcuni passi indietro, che la moda della sigaretta elettronica approdò in Italia a cavallo tra il 2012 e il 2013: sicuramente, anche per come è stata pubblicizzata in quel momento, ha incrementato il numero delle persone che tentano di smettere. E' sicuramente una moda del momento, seppure con costi anche importanti sotto certi punti di vista. Quello che dicono gli esperti – lo affermano loro – è che il fumatore percepisce una dose bassa di nicotina spesso con l'aggiunta di aromi. La domanda a questo punto sorge praticamente spontanea: la sigaretta elettronica moda del momento, oppure un qualcosa che potrà continuare nel tempo? Un grande dilemma che solamente con il trascorrere dei giorni lo potremo sapere. Per il momento l'interesse c'è, seppure l'aspetto "fumo" – inteso come quello delle sigarette, perché il sigaro è tutto un altro aspetto – nonostante i prezzi dei pacchetti che aumentano quasi a vista d'occhio.
0 commenti alla notizia
Redazione, 14/07/2017 10:36:51

Davide Gambacci (1988)

Si avvicina al giornalismo giovanissimo e ne rimane affascinato. Dal 2009 è iscritto all’ordine dei giornalisti della Toscana dopo aver fatto esperienza in alcune testate locali. Nel 2010 diventa direttore del quotidiano online Saturno Notizie e inviato fisso del quotidiano Corriere di Arezzo. Nel 2011 é stato nominato anche direttore responsabile del periodico l’Eco del Tevere e vice direttore di Saturno Web Tv. Ideatore e regista di numerosi programmi televisivi, dove da il meglio di se dietro la telecamera. Inchieste e cronaca i campi di particolare competenza professionale. Ricopre anche il ruolo di addetto stampa per alcune associazioni e Enti.

Lascia il tuo commento

Per vedere il tuo commento pubblicato dovrai validarlo.
Riceverai quindi una mail con un link per validare il commento.

Attenzione: tutti i campi sono obbligatori!

Nome
E-mail pubblica
Il tuo commento
Consenso alla privacy Accetto NON Accetto
Consenso a ricevere
comunicazioni commerciali
Accetto NON Accetto







Scrivi tu il primo commento!