Si scrive … ma non si Legge...

Non so se sono io che non capisco o le notizie che leggo non sono vere, ma è evidente che delle due una o anche entrambe sono soluzioni plausibili; mi riferisco a due notizie recenti fra le tante aberrazioni che si leggono e sentono in tv, due casi che portano i miei nervi fuori dalla pelle, lo sfratto dell'anziana di Fiastra dalla casetta di legno "abusiva", la sentenza del giudice di Catania sull'aggressione alla Dott.ssa del Pronto Soccorso di Trecastagni, per il quale non si tratterebbe di stupro,ma di "infortunio sul lavoro". Sinceramente mi chiedo se gli italiani seguono la quotidianità degli eventi o hanno il cervello in pappa a furia di uotsappare e selfare con l'aggeggio denominato cellulare (una volta), se sono talmente avulsi dalla realtà da ascoltare notizie gravi come fossero le estrazioni del lotto ed imprecare 2 secondi per non aver fatto terno per poi tornare a fotografare la fetta di torta servita con il cappuccino e Instagrammarla immediatamente. Odio questo modo di nascondere la testa sotto la sabbia mentre da dietro ti inchiappettano a più non posso e quasi quasi godete anche esseri senza palle e senza orgoglio ... ho negli occhi le immagini di Girona e Barcellona dove i celerini governativi randellano a sangue inermi disarmati cittadini che vogliono solo esprimere un voto...vogliamo questo anche da noi ?? Magari dico io, sarebbe il segno che in questo Paese di merda c'è ancora qualcuno che ha dell'orgoglio, ma non credo possa succedere se si fanno passare le due notizie di cui sopra nell'indifferenza disinteressata delle masse. Ditemi se l'anziana terremotata possa essere trattata alla stregua dell'abusivista più rognoso esistente al mondo, uno tipo quelli di Casamicciola, di Ischia, prelevata in diretta nazionale ed allontanata dal luogo del misfatto, una casetta di legno prefabbricata che si era pagata, vorrei sapere fra tutti coloro che erano li tronfi di far rispettare LA LEGGE  se non hanno un qualcosa di abusivo a casa loro o nella seconda casa al mare od al lago, oltre il danno la beffa di un'ipocrisia becera ed indecente, basti pensare ai Rom, ai Casamonica  addirittura esaltati dal viscido Vesponebrufoloso in tv, alle mafie in genere ed a mafia capitale in particolare, hanno la mani in pasta ovunque ma nessuno li cerca, nomina, inquisisce, arresta ... secondo voi questo è far rispettare LA LEGGE ? Secondo me è infierire come sciacalli su esseri umani che hanno già subito schiaffoni pesanti dal destino per i quali i solerti "sgombratori di abusivismi" finora hanno solo fatto passerella pubblica e pronunciato allo sfinimento l'ormai odioso ... non vi lasceremo soli ... da vomito, così come è altrettanto inconcepibile ed offensiva verso le donne, verso l'intelligenza umana la sentenza del giudice di Catania che ha definito l'aggressione della Dottoressa come un mero "incidente sul lavoro"... cioè, dai, ma cosa annusano questi, cosa fumano, come si permettono di infangare l'onorabilità di una persona con supposizioni e dichiarazioni inesistenti e lesive al contempo nei confronti della vittima. Quindi se io stasera individuo un pronto soccorso con una dottoressa piacente od un'infermiera, la posso stuprare tranquillamente, tanto è un incidente sul lavoro della malcapitata ... assurdo può essere il termine adatto? O forse suona meglio vergognoso, infame ... non posso a fronte di quanto sopra tollerare che in questo Paese, di merda è evidente, le regole, le leggi, scritte chiaramente, vengano interpretate ad uso e consumo del momento e della persona, in particolare nei casi di stupro si finisce sempre con l'addossare una parte di responsabilità alla vittima, che nel caso della turista di Rimini porterà addosso per sempre i segni di ciò che ha subito dal branco. Vi è troppo lassismo, troppa semplicità nel giudicare crimini, tutti, dal furto all'omicidio, gente colta sul fatto dopo una settimana è fuori di nuovo, chi uccide qualcuno se fa 15 anni è un miracolo, non c'è serietà ed equità in chi è preposto a giudicare, siamo arrivati a dover risarcire le vittime delle nostre reazioni difensive nei loro confronti, grazie anche ad avvocatucoli in cerca di visibilità pronti a difendere anche Kim jong-un all'occorrenza. L'ingiustizia la fa da padrona nel nostro stivale sfondo, il popolo italiano, o meglio quello che ne rimane, è visibilmente osteggiato a favore di falsi immigrati, di furbetti di varia estrazione, di persone che occupano abusivamente palazzi del potere e che lo usano per distruggere quel poco che è rimasto di un Paese una volta fiore all'occhiello dell'Europa intera, grazie anche alla stessa europa che approfittando delle nullità che occupano i palazzi fa e disfa a proprio piacimento, la Grecia è li a dimostrarlo- Dovrebbe essere il popolo a chiedere la perizia psichiatrica ai fenomeni dei palazzi, dovrebbe essere il popolo (sovrano cita la Costituzione) a ristabilire l'ordine e la legalità, dovrebbe farlo IERIL'ALTRO, in nome del futuro dei propri figli, dovrebbe farlo e basta perché questo NON è più un paese Democratico ... dovrebbe farlo come sta facendo il popolo Catalano, pacificamente ... ma all'occorrenza anche no.

0 commenti alla notizia
Redazione, 03/10/2017 09:34:06

Olinto Gherardi (1956)

Operaio – Scrittore - Apolitico – 21 anni nel Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro dall’avvento del Dott. Piero Gennaioli - Scrittore di poesie - Due pubblicazioni nel 2013(Lo Sbandieratore di Emozioni) e 2015 (All’ombra della Torre) con lo pseudonimo di Uguccione de’ Fiaschi – Collabora alla mostra fotografica di Francesca & Angelo Petruzzi, ManiAnime del Borgo 2016 – Attenzione rivolta al territorio, al Borgo ed al suo patrimonio artistico; diretto e chiaro nell’esposizione del pensiero critico, ma costruttivo. Fotografo amatoriale per hobby-Calcio e Pallavolo gli sports seguiti in prevalenza.  redazione@saturnonotizie.it

Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.

Lascia il tuo commento

Per vedere il tuo commento pubblicato dovrai validarlo.
Riceverai quindi una mail con un link per validare il commento.

Attenzione: tutti i campi sono obbligatori!

Nome
E-mail pubblica
Il tuo commento
Consenso alla privacy Accetto NON Accetto
Consenso a ricevere
comunicazioni commerciali
Accetto NON Accetto







Scrivi tu il primo commento!