Si è perso il robot, si guadagna la medicina sportiva: giusto passo?

Tutto si sta avvicinando sempre di più al polo centrale di Siena

La notizia è proprio di questi giorni. All'ospedale di Sansepolcro è già attivo da qualche settimana il nuovo servizio di specializzazione in traumatologia sportiva. Una convenzione con i professionisti di Careggi, attraverso l'azienda sanitaria, che con una certa cadenza effettueranno interventi chirurgici nel nosocomio biturgense. Facendo un passo indietro di qualche mese, ricordiamo che il robot oggi trasferito all'ospedale della Fratta a Cortona ha operato per diverso tempo a Sansepolcro: uno strumento sofisticato, specializzato proprio nell'installazione di protesi all'anca o alle ginocchia. Bene, come tutti sappiamo – nonostante le varie prese di posizione che si sono succedute nel tempo – la permanenza del robot chirurgico a Sansepolcro aveva un tempo ben preciso. Chiaramente non voglio puntare il dito verso nessuno: lo spostamento del robot è di natura tecnica, il polo di specializzazione di traumatologia sportiva è una scelta che punta più sul profilo professionale del medico, tenendo conto che il reparto di ortopedia è ancora presente e tra l'altro funziona bene. Qualcosa poteva essere però fatto: il robot a Sansepolcro poteva costituire quella sorta di ciliegina sulla torta per un reparto di medicina dello sport che lentamente si va a delineare, magari aprendo le porte anche a pazienti non sportivi. Aspetto che ha lasciato un po' di amaro in bocca tra i cittadini, che comunque apprezzano lo sforzo fatto dall'amministrazione per il nuovo servizio di specializzazione di traumatologia sportiva. Apparecchio che è stato trasferito in un ospedale della Valdichiana, esattamente a Cortona, sempre più vicino al polo centrale di Siena. Chissà perché. Ai posti l'ardua sentenza.
0 commenti alla notizia
Redazione, 17/10/2017 17:24:54

Davide Gambacci (1988)

Si avvicina al giornalismo giovanissimo e ne rimane affascinato. Dal 2009 è iscritto all’ordine dei giornalisti della Toscana dopo aver fatto esperienza in alcune testate locali. Nel 2010 diventa direttore del quotidiano online Saturno Notizie e inviato fisso del quotidiano Corriere di Arezzo. Nel 2011 é stato nominato anche direttore responsabile del periodico l’Eco del Tevere e vice direttore di Saturno Web Tv. Ideatore e regista di numerosi programmi televisivi, dove da il meglio di se dietro la telecamera. Inchieste e cronaca i campi di particolare competenza professionale. Ricopre anche il ruolo di addetto stampa per alcune associazioni e Enti.

Lascia il tuo commento

Per vedere il tuo commento pubblicato dovrai validarlo.
Riceverai quindi una mail con un link per validare il commento.

Attenzione: tutti i campi sono obbligatori!

Nome
E-mail pubblica
Il tuo commento
Consenso alla privacy Accetto NON Accetto
Consenso a ricevere
comunicazioni commerciali
Accetto NON Accetto







Scrivi tu il primo commento!