Pauroso incidente stradale questo pomeriggio lungo la E45 a Sansepolcro: ambulanza con 4 occupanti finisce contro un albero e si ribalta

Il mezzo, andato distrutto, era in dotazione alla Misericordia di Magione. Trasferita con il Pegaso la donna che assisteva il figlio: l'impatto avvenuto fra le due uscite per la città biturgense

Potrebbe essere stato un sorpasso, oppure l'impatto di uno pneumatico con il cordolo laterale (ipotesi tutte ancora da vagliare) a causare lo spaventoso incidente avvenuto ieri pomeriggio intorno alle 15.30 sulla carreggiata sud della E45 fra le due uscite per Sansepolcro, in corrispondenza della località di Pocaia. Quattro le 4 persone che si trovavano a bordo dell'ambulanza Fiat Ducato in dotazione alla Misericordia di Magione, di ritorno da Cortina d'Ampezzo e diretta nella cittadina umbra. Sull'asfalto, una traccia di frenata lunga oltre 100 metri (ciò induce a pensare che la velocità tenuta fosse elevata) prima dell'urto contro un albero posizionato sul bordo della strada, che ha piegato le lamiere del mezzo, rovesciandolo sulla sede stradale. Con i due autisti volontari, c'erano un ragazzo di 17 anni che era stato vittima di un precedente incidente (riportando la frattura di una gamba) e che rientrava da una visita di controllo, assieme alla madre che lo accompagnava. Tutti i passeggeri, residenti a Magione, hanno riportato lesioni; la peggio sarebbe toccata proprio alla donna di 44 anni: per lei si parla infatti di trauma cranico, alla colonna e al bacino. L'elisoccorso Pegaso inviato da Firenze l'ha trasferita all'ospedale di Careggi; codice giallo per gli altri tre passeggeri, tutti trattenuti all'ospedale di Sansepolcro: rottura del gesso e sospetta nuova frattura alla gamba - oltre alla lussazione di una spalla - per il 17enne, lesioni varie al volto e alla cervicale per i due autisti. L'ambulanza, caricata sul carro attrezzi intorno alle 18.00, era ridotta a un ammasso di lamiere sulla fiancata destra, dove è avvenuta la collisione con la pianta. Immediato l'intervento dei vigili del fuoco e del 118 di Sansepolcro per liberare i feriti, rimasti incastrati per una buona mezzora. Sul posto si sono recati anche i carabinieri della locale Compagnia per i rilievi di legge, mentre la E45 è rimasta chiusa al traffico fino alle 16.35 nel breve tratto che separa i due svincoli per la città biturgense, con deviazione sulla vecchia statale 3 bis e poi sulla bretella della Marecchiese; i veicoli transitati subito dopo il sinistro sono rimasti imbottigliati per un'ora abbondante.

0 commenti alla notizia
Redazione, 29/02/2012 17:21:34

Lascia il tuo commento

Per vedere il tuo commento pubblicato dovrai validarlo.
Riceverai quindi una mail con un link per validare il commento.

Attenzione: tutti i campi sono obbligatori!

Nome
E-mail pubblica
Il tuo commento
Consenso alla privacy Accetto NON Accetto
Consenso a ricevere
comunicazioni commerciali
Accetto NON Accetto







Scrivi tu il primo commento!